Home / Settori di attività / Applicazioni mediche / Autoclavi per strumenti chirurgici /

Autoclavi per strumenti chirurgici

La corretta sterilizzazione degli strumenti chirurgici è l’unico modo per evitare il rischio di infezioni e avere la garanzia che spore e microbi siano eliminati. Le autoclavi di classe B sono le uniche indicate per la sterilizzazione di strumenti chirurgici nel rispetto delle norme UNI EN 566-1 e UNI EN ISO 9001:2000 che ne regolano i processi. I programmi in dotazione ad ogni macchina arrivano ad erogare calore umido per un massimo di 134° e sono munite di programmi specifici per effettuare il Test di Helix e di B&D e il Test del vuoto.

Alleati di medici e operatori sanitari

L’autoclave per strumenti chirurgici Miele è certificata EN 13060, la sola normativa di riferimento per questi dispositivi. Essa regola i vari cicli di sterilizzazione che si differenziano per le caratteristiche del materiale da sterilizzare (ad esempio, gli strumenti solidi e solidi con vacui vuoti sono di tipo A, mentre quelli solidi con vacui vuoti sono di tipo B).

Le autoclavi per ferri chirurgici, tutte di classe B, hanno una camera del volume massimo di 22l e sono in grado di accogliere fino a 6kg di strumenti. Le versioni più piccole (CUBE PST 1720 e CUBE 1720) hanno una camera sì, più contenuta ma sono dotate degli stessi programmi.

Chiedi informazioni sui prodotti